Agenzia di investigazione: quando ricorrere agli investigatori privati

Date:

Storia delle agenzie di investigazione

Nel corso della storia, l’idea di agenzia di investigazione ha assunto significati diversi.

Acquistando ambiti di competenza sempre più diversificati, rappresenta oggi un’organizzazione specifica.

Un esempio è quello di http://www.noirexcellencegroup.com

Oggi un’agenzia di investigazione non fa più riferimento al suo significato d’origine.

Basti pensare al “Bureau de renseignements pour le commerce”, prima agenzia di detective privati fondata da Eugène-Francois Vidocq nel 1833.

Questa agenzia forniva servizi informativi e di sorveglianza ai commercianti in cambio di pagamento.

Oggi invece i servizi d’investigazione si fondano sull’operato d’investigatori privati.

  • Muniti di licenza rilasciata dal prefetto.
  • In grado di investigare e vigilare per conto di privati.
  • In grado di svolgere attività di ricerca.

Le motivazioni che conducono a rivolgersi a un’agenzia di investigazioni, sono molteplici e contemplano motivazioni di carattere civile e, in taluni casi, penale.

Nella maggior parte dei casi si tende a ricollegare l’agenzia investigativa a questioni legate a sospetti di carattere personale.

Un esempio è il dubbio su un eventuale tradimento del partner.

Eppure questa è solo solo una delle tante casistiche possibili.

Molto spesso infatti questo ambito di competenza copre anche questioni di campo più specificamente legale.

Basti pensare a un’accusa ingiusta per la quale è necessario svolgere ulteriori indagini.

 

L’affidabilità delle agenzie di investigazione

Un investigatore privato alle dipendenze di un’agenzia ha la possibilità di:

  • Svolgere pedinamenti.
  • Registrare conversazioni delle quali sia diretto testimone.
  • Scattare fotografie.
  • Fare riprese in luogo pubblico.
  • Compiere sopralluoghi nel caso in cui ottenga l’autorizzazione del titolare del luogo.

C’è stato un progressivo aumento delle agenzie di investigazione negli ultimi anni.

Ciò deriva dunque dal fatto che spesso queste rappresentano il metodo più certo e affidabile per la risoluzione di enigmi di varia natura.

Per monitorare al meglio gli spostamenti, l’agenzia di investigazione ricorre a particolari dispositivi di localizzazione.

Questi sono chiamati Gps tracker.

Per garantire la certezza delle informazioni raccolte l’investigatore:

  • Collabora con esperti di scienza forense.
  • Consulta documenti di libero accesso
  • Recupera il materiale trovato nei dispositivi digitali.

Una nuova risorsa per le agenzie di investigazione: La tecnologia

Il compito delle nuove agenzie di investigazione privata è quello di:

  • Prepararsi alle eventuali problematiche
  • Farlo attraverso un aggiornamento costante delle conoscenze.
  • Utilizzare soluzioni progressivamente tecnologiche.

Molto utile è a questo scopo differenziare il settore investigativo in varie divisioni specifiche e specializzate.

Solo così è possibile fornire:

  • Aiuto strategico.
  • Garanzia di protezione alla propria clientela.

Le problematiche e le paure delle persone mutano, e con loro anche i mezzi per risolverle.

La richiesta da parte della clientela, che sia essa privata o aziendale, è quella di una tutela che si affermi nel rispetto della giusta informazione e delle leggi normative.

Spesso i dubbi di un potenziale cliente derivano dal fatto che è difficile capire quale agenzia sia più affidabile e competente.

Di norma i clienti cercano in queste agenzie:

  • Credibilità
  • Professionalità
  • Impiego di tecnologie innovative.
  • Impiego di mezzi all’avanguardia.

Necessario è infatti che il cliente riceva:

  • La certezza di prove inconfutabili
  • La certezza di informazioni tempestive rispetto alle esigenze.
  • L’attenzione alla propria situazione. Ognuna ha infatti le proprie peculiari controversie.

Cosa serve per aprire un’agenzia di investigazione

Per aprire un’agenzia investigativa sono necessari determinati requisiti.

Per quanto riguarda la formazione è necessario:

  • Il possesso di una laurea in giurisprudenza, psicologia forense, o scienze giuridiche.
  • La frequenza ad un corso di 80 ore organizzato direttamente dal Ministero dell’Interno
  • Lo svolgimento di un tirocinio triennale in uno studio legalmente riconosciuto.

Tutte queste prerogative risultano essenziali.

Solo attraverso questi passaggi infatti potrà avvenire:

  • L’autorizzazione dell’Associazione Italiana Investigatori Privati.
  • L’inizio dell’attività attraverso tutti i passaggi fondamentali per l’apertura di un qualsiasi tipologia di attività.

Agenzie di investigazione: i limiti normativi

Esistono determinati limiti e restrizioni negli ambiti di competenza di ogni agenzia di investigazione privata.

Serve una grande precisione e accuratezza per:

  • Svolgere un lavoro preciso
  • Agire nel pieno rispetto della normativa vigente e della legge sulla privacy, Non tutti i contesti permettono di indagare tout court.

Di norma, casi di pedofilia, stalking e infedeltà coniugale sono le maggiori possibilità di azione di un’agenzia investigativa per ciò che riguarda il contesto privato.

Nell’ambito aziendale  gli investigatori si muovono affiancandosi alle aziende con scopi ben precisi:

  • sia per combattere lo spionaggio industriale in situazioni di concorrenza.
  • sia operando indagini finalizzate assunzioni o licenziamenti.

Share post:

Popular

Atre notizie Simili
Related

A che età l’uomo va in andropausa

L’andropausa sta ad indicare quel il momento in cui,...

Antidolorifici naturali: alcuni rimedi efficaci

Come tutti sappiamo, il dolore cronico è una grande...

Il CBD per il dolore neuropatico: perché è importante e come funziona

Il CBD è un composto chimico che è tratto...

Auto noleggio lungo termine per privati senza anticipo

La Team4fleet è un'azienda leader nell'ambito delle auto a...